L’Arte Funeraria

Negli anni ’70 l’industrializzazione fece capolino anche in Fracaro e con l’inizio della collaborazione dei figli del Sig. Mariano, fu allargato il concetto di fonderia artistica introducendo il sistema di fusione con la pressa: la macchina che produce migliaia di pezzi in breve tempo

 

Negli anni ’70 l’industrializzazione fece capolino anche in Fracaro e con l’inizio della collaborazione dei figli del Sig. Mariano, fu allargato il concetto di fonderia artistica introducendo il sistema di fusione con la pressa: la macchina che produce migliaia di pezzi in breve tempo. Il mercato che meglio si prestava ad essere servito da questa tecnologia e dalle caratteristiche simili al binomio arte-bronzo, era il mercato dell’arte funeraria.
Seguirono anni in cui si sviluppò la proverbiale efficienza del Nord-Est che anche la Fracaro, nel suo settore, contribuì a formare dedicando risorse e mezzi per la produzione in grandi quantità. Fu aperto un nuovo sito produttivo nella provincia di Vicenza, a Villaverla, dove fu trasferita tutta la produzione in pressa dando quindi un carattere industriale all’azienda che, anche se attratta dai grandi numeri, non abbandonò la produzione dell’oggetto artistico e unico fuso a cera persa.
Nello stabilimento originale di Vicenza si ebbe modo, con lo spazio acquisito, di meglio curare questa lavorazione coinvolgendo maggiormente gli scultori che trovavano nell’azienda un solido e valido collaboratore per realizzare le loro magnifiche creazioni. Il corso dei decenni consoliderà questa simbiosi e fornirà all’azienda una lunga e profonda esperienza.


Scopri le nostre realizzazioni